Una tastiera storica per l’Associazione Mozart Italia di Cagliari

Pianosfera è felice di poter comunicare che il fortepiano modello Walter & Sohn 1805, commissionato a Paul McNulty dall’Associazione Mozart Italia, è finalmente arrivato a Cagliari. Dopo la sua inaugurazione, Fortepiano McNultyavvenuta il 16 Settembre scorso durante il concerto finale delle Serate Mozartiane 2009, lo strumento ha trovato la una collocazione ottimale nella biblioteca di Palazzo Siotto in via dei Genovesi, 114. La biblioteca è adiacente al Salone dei Ritratti, dove lo strumento potrà esser velocemente traslocato in occasione dei concerti che vi si tengono abitualmente. Chi volesse affittare la Sala avrà d’ora in avanti a disposizione, oltre al pianoforte Yamaha C3, anche un fortepiano McNulty copia di Walter 1805. La scelta dell’Associazione è caduta su questo modello, invece che sulla copia del Walter direttamente posseduto da Mozart, per via della sua maggiore duttilità. Lo strumento del 1805 mantiene infatti tutte le caratteristiche – tipo di sonorità, Prellmechanick, ginocchiere – del modello anteriore, ma la sua maggiore potenza e l’estensione di cinque ottave e mezzo – fa do4 – lo rendono ottimale per l’esecuzione dei concerti con orchestra e di tutto il repertorio viennese fino al 1810. Dunque, oltre a Mozart, sul Walter di Palazzo Siotto si potrà suonare tutto Haydn e la musica pianistica di Beethoven fino ad oltre l’op. 70.

Anton Walter (1752 – 1826) fu senza dubbio il più importante costruttore di pianoforti di Vienna fino a oltre la fine del XVIII secolo. Migliorò il modello di meccanica viennese e si guadagnò per primo il titolo di “Costruttore di Corte”. I suoi strumenti furono apprezzati per la loro qualità da Mozart, che comprò un Walter nel 1782, e da Beethoven, che nel 1802 fu anch’egli sul punto di acquistarne uno. Secondo il figlio di Mozart, Carl: “Mio padre aveva una particolare preferenza per questo strumento e lo voleva sempre, non solo nel suo studio, ma anche in ogni luogo dove teneva i suoi concerti, sia che si trattasse di teatri, saloni o cortili”.

Particolare della martellieraChi volesse conoscere meglio le caratteristiche tecniche del fortepiano, e le referenze del suo costruttore, può trovare tutte le informazioni sul sito di Paul McNulty. http://www.fortepiano.eu. Per una testimonianza diretta del magnifico suono dei suoi strumenti, suggeriamo di ascoltare gli integrali delle sonate di Haydn, Mozart e Beethoven, registrati da Ronald Brautigam per la casa discografica Naxos. http://www.naxos.com

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: